Camere di commercio  Logo carta
 


 Cos'è la CNS?

La Carta Nazionale dei Servizi o CNS è un dispositivo (ovvero una chiavetta USB) che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale. È uno strumento informatico che consente l’identificazione certa dell’utente in rete e permette di consultare i dati personali resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni direttamente su sito web.

La CNS rilasciata dalla regione Basilicata è un dispositivo integrato che consente di firmare digitalmente documenti informatici (bilanci, fatture, contratti, ecc.) e di accedere in rete ai servizi della Pubblica Amministrazione.

Il certificato digitale, contenuto all’interno della CNS, è l’equivalente elettronico di un documento d’identità (come il passaporto o la carta d’identità) e identifica in maniera digitale una persona fisica o un’entità. Viene emesso da un'apposita Autorità di certificazione (Certification Authority - CA) riconosciuta secondo standard internazionali, la quale garantisce la validità delle informazioni riportate nel certificato. Come i documenti cartacei, anche il certificato digitale ha una validità temporale al di fuori della quale risulterà scaduto.

[ torna su ]


 A cosa serve la CNS?

La CNS rilasciata dalle Camere di Commercio, oltre ad essere uno strumento di autenticazione certa in rete del titolare e a permettere la firma digitale dei documenti informatici, consente di consultare gratuitamente le informazioni relative alla propria azienda contenute nel Registro Imprese:

  • Visura ordinaria, visura storica, visura artigiana e scheda società.
  • Modello di dichiarazione sostitutiva del certificato Registro Imprese
  • Statuti, atti e bilanci depositati
  • Situazione dei pagamenti del diritto annuale
  • Stato pratiche Registro Imprese (trasparenza amministrativa)

E’ possibile inoltre, come privati cittadini, collegarsi via Internet al sito dell’Agenzia delle Entrate (http://telematici.agenziaentrate.gov.it), registrarsi senza dover digitare tutti i propri dati e accedere così al sito per verificare lo stato della propria posizione.

[ torna su ]


 Cosa è la Firma Digitale?

La Firma Digitale può essere definita come l’equivalente elettronico della tradizionale firma autografa apposta su un documento cartaceo. Essa è associata stabilmente al documento informatico e lo arricchisce di informazioni che attestano con certezza l'integrità, l'autenticità e la non ripudiabilità dello stesso.

[ torna su ]


 Chi è l’Ente Certificatore (Certification Authority)?

E’ la terza parte di fiducia la quale, operando nel rispetto della vigente normativa in materia di firma digitale e delle regole tecniche emanate dal DigitPA (ex CNIPA), garantisce l’identità dei soggetti che utilizzano la firma digitale. Inoltre, al fine di fornire protezione nei confronti di possibili danni derivanti da un esercizio non adeguato delle attività di certificazione, il Certificatore possiede particolari requisiti tecnici, organizzativi e societari.

[ torna su ]


 Come posso ottenere una CNS?

Per richiedere una Carta Nazionale dei Servizi con funzioni di Firma Digitale sarà necessario recarsi presso la propria Camera di Commercio ed effettuare la relativa richiesta. Il richiedente dovrà presentarsi di persona, munito di un documento di riconoscimento valido e successivamente alla richiesta saranno avviate le pratiche di emissione e consegna del certificato/ kit di firma. Alcune Camere di Commercio rendono disponibile la possibilità di prenotare la propria CNS direttamente tramite web. Per maggiori informazioni consultare il sito della propria Camera di Commercio.

[ torna su ]


 Chi può ottenere una CNS?

La CNS può essere rilasciata alle persone fisiche (privati cittadini e titolari di cariche d’impresa) esclusivamente dalle Pubbliche Amministrazioni. Le CNS, emesse in formato smart card dalle Camere di Commercio, sono rilasciate gratuitamente ad ogni legale rappresentante di società iscritta al Registro delle Imprese della Camera a cui viene fatta la richiesta. Le CNS, emesse in formato token, vengono invece rilasciate ad un prezzo scontato. Ciò vale in caso di primo rilascio del dispositivo al legale rappresentante (o a chi abbia cariche societarie) qualora la richiesta venga fatta presso la Camera di Commercio dove la società ha la propria sede.

[ torna su ]


 La Firma Digitale ha valore legale?

Sì, in base a quanto stabilito dall’art. 15 della legge 59/97, per il quale “gli atti, dati e documenti formati dalla Pubblica amministrazione e dai privati con strumenti informatici o telematici, i contratti stipulati nelle medesime forme, nonché la loro archiviazione e trasmissione con strumenti informatici, sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge”. Inoltre, l’attuale Codice delle Amministrazioni digitali stabilisce che “Il documento informatico, sottoscritto con firma digitale o con un altro tipo di firma elettronica qualificata, ha l'efficacia prevista dall'articolo 2702 del codice civile. L'utilizzo del dispositivo di firma si presume riconducibile al titolare, salvo che questi dia prova contraria.”

[ torna su ]


 Quali documenti posso firmare digitalmente?

E’ possibile sottoscrivere digitalmente qualsiasi documento elettronico, sia esso un documento di bilancio, un contratto, un documento di risposta ad una gara d’appalto, un ordine di acquisto, ecc.

[ torna su ]


 Cosa è la Marca Temporale?

La validità temporale di un documento informatico, firmato digitalmente, è pari alla validità temporale del certificato utilizzato dal sottoscrittore. Molti documenti informatici, tuttavia, hanno una validità temporale che si protrae oltre la scadenza del certificato di sottoscrizione. Per attribuire a questi documenti una ulteriore validità temporale si utilizza la marca temporale, la quale consente di rendere opponibile a terzi il riferimento temporale associato al documento.

[ torna su ]


 Con quali software posso firmare digitalmente un documento?

E' possibile firmare digitalmente un documento utilizzando il software in dotazione nel token oppure i software scaricabili da questo sito.

[ torna su ]


 Cosa fare se il token USB non viene rilevato dal pc o se non viene riconosciuta la smart card del token USB?

In questi casi, prima di contattare l'assistenza, è possibile eseguire il ripristino del software del dispositivo, seguendo l'apposita guida.

[ torna su ]